Football Manager 2013 xbox 360

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 20, 2012

Sports Interactive ha deciso anche quest’anno di non pubblicare una versione di Football Manager 2013 per xbox 360, i motivi potrebbero essere la difficoltà di gestione del gioco con un semplice joypad.

Se volete quindi portare a vincere la Champions League la vostra squadra del cuore potete prendere la versione per pc, psp, iphone, ipad e dispositivi Android.

Football Manager 2013 PS3

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 20, 2012

Anche quest’anno non è prevista l’uscita di Football Manager 2013 PS3. E’ una brutta notizia per i possessori di playstation 3, c’è però da dire che Football Manager 2013 essendo un manageriale, sarebbe molto difficile da gestire su console.

Il gioco è disponibile per pc, iphone, ipad, psp e dispositivi Android.

Football Manager 2013 Wii

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 20, 2012

Sports Interactive, dopo aver annunciato l’uscita di Football Manager Handheld 2013 per iphone, ipad e dispositivi android, ha anche annunciato che, Football Manager 2013 non uscirà per la Wii.

Tutti i fan della serie che vogliono giocare a Football Manager 2013 dovranno pertanto farlo su pc, psp, ipad, iphone e dispositivi Android.

Football Manager 2013 Giovani talenti

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 18, 2012

Ecco una serie di Giovani talenti per Football Manager 2013:

 

Portieri:

 

Alphonse Areola (Psg)

David Ospina (Nice)

Leonardo Torres (Newell’s)

Mattia Perin (Pescara)

Jan Oblak (Rio Ave)

Raphael Spiegel (Grasshoppers)

Sergio Asenjo (Atletico Madrid)

Rafael Romo (Udinese)

Alex Smithies (Huddersfield)

Mattia Perin (Genoa)

Laurentiu Branescu (Juventus)

Nicola Leali (Virtus Lanciano)

Bernd Leno (Leverkusen)

Rafael (Santos)

Matej Delac (Chelsea)

David de Gea (Manchester United)

Thibaut Courtois (Chelsea)

Maxym Koval (Dinamo Kiev)

Pierrick Cros (Sochaux)

Mattia Perin (Genoa)

Marc-André ter Stegen (Borussia mönchengladbach)

Bernd Leno (Stoccarda)

Francesco Bardi (Livorno)

 

Difensori centrali:

 

Rafael Toloi (Goias)

Mapou Yanga Mbiwa (Montpellier)

Aidan White (Leeds)

Sergyi Kryvtsov (Shakhtar)

Onderj Mazuch (Anderlecht)

Marc Muniesa (Barcelona)

Toby Alberweireld (Ajax)

Tomas Kalas (Chelsea)

Vadim Demidov (Real Sociedad)

Yaroslav Rakitskyi (Shakthar)

Jonathan Mensah (Evian)

Andreu Fontas (Barcelona)

Jeffrey Bruma (Chelsea)

Cedric Mongongu (Evian)

Dejan Lovren (Lione)

Mario Fernandes (Gremio)

Giuseppe Bellusci (Catania)

Lorenzo Ariaudo (Cagliari)

Mamadou Sakho (Psg)

Neven Subotic (Borussia)

Mateo Musacchio (Villarreal)

Sidnei (Besiktas)

Marek Suchy (Spartak Mosca)

Sebastian Coates (Liverpool)

Marcos Rojo (Spartak Mosca)

Leonel Galeano (Independiente)

Mario Fernandes (Gremio)

Dedryck Boyata (Manchester City)

Jean-Armel Kana-Biyik (Rennes)

Darnel Situ (Swansea)

Stefan Bell (Mainz)

Abdel El Kaoutari (Montpellier)

Mats Hummels (Borussia)

Guillermo Burdisso (Arsenal Sarandí)

Ezequiel Munoz (Palermo)

Aleksandar Dragovic (Basilea)

Fabiano (San Paolo)

Danny Wilson (Liverpool)

William Remy (Lens)

Sebastian Toro (Colo Colo)

Kyriakos Papadopoulos (Schalke 04)

Benjamin Stambouli (Montpellier)

Phil Jones (Manchester United)

Julian Velazquez (Independiente)

Juan (Inter)

Gale Agbossoumonde (RailHawks)

Stefan Savic (Manchester City)

Siyanda Xulu (Mamelodi Sundowns)

Marc Bartra (Barcelona)

Roderick Miranda (Benfica)

Leandro Cabrera (Numancia)

Joel Matip (Schalke 04)

Uros Cosic (Cska Mosca)

Jorge Pulido (Atletico Madrid)

Aleksander Milosevic (AIK)

Christopher Dibon (Admira)

Marco Capuano (Pescara)

Matija Nastasic (Manchester City)

Georgi Terziev (Chernomorets)

Marco Capuano (Atalanta)

Raphael Varane (Real Madrid)

Michele  Camporese (Fiorentina)

Giuseppe Prestia (Palermo)

 

Terzini:

 

Dennis Appiah (Monaco)

Denny Potts (West Ham)

Ramon Arias (Defensor)

Raul (Joinville)

Jetro Willems (PSV)

Stefano Celozzi (Eintracht)

Sergey Parshivlyuk (Spartak Mosca)

Joakim Vage Nilsen (Haugesund)

Mario (Villarreal)

Rafael (Manchester United)

Fabio (Manchester United)

Diego Renan (Cruzeiro)

Mattia De Sciglio (Milan)

Rolf Feltscher (Parma)

Samuel Inkoom (Dnipro)

Serge Aurier (Lens)

Douglas (Internacional)

Cesar Azpilicueta (OM)

Georgi Schennikov (CSKA Mosca)

Cheik M’Benguè (Toulouse)

Ivan Obradovic (Zaragoza)

Pablo Armero (Udinese)

Michel (Almeria)

Andrey Ivanov (Lokomotiv Mosca)

Sime Vrsaljko (Dinamo Zagabria)

Sebastien Corchia (Sochaux)

Aldo Corzo (Universidad San Martin)

Julian Koch (Borussia)

Daniel Opare (Standard Liegi)

Matias Aguirregaray (Palermo)

Felipe Mattioni (Espanyol)

Konstantin Rausch (Hannover)

Gabriel Silva (Udinese)

Manu (Cartagena)

Atila Turan (Sporting)

Ryan Bertrand (Chelsea)

Diego Contento (Bayern Monaco)

Lucas Digne (Lille)

Marcos Rojo (Spartak Mosca)

Alex Sandro (Porto)

Mariano Bittolo (Velez)

Davide Santon (Newcastle)

Martin Montoya (Barcelona)

Patrick Farkas (Mattersburg)

Lee Hodson (Watford)

Danilo (Porto)

Frederik Sorensen (Bologna)

David Alaba (Bayern Monaco)

Marco Faraoni (Inter)

Galhardo (Flamengo)

Philippe Koch (Zurigo)

Taleb Tuatkha (Maccabi Haifa)

Dzyanis Palyakou (Bate)

Greg Cunningham (Manchester City)

Marco Capuano (Pescara)

Jerome Roussillon (Sochaux)

 

Centrocampisti:

 

Ezequiel Cirigliano (River)

Afriyie Acquah (Palermo)

Aaron Ramsey (Arsenal)

Felipe Anderson (Santos)

Jordy Claise (Feyenoord)

Magnus Wolff Eikrem (Molde)

Emmanuel Frimpong (Arsenal)

Panagiotis Tachtsidis (Roma)

Ruben Pardo (Real Sociedad)

Alexander Merkel (Genoa)

Lorenzo Crisetig (Inter)

Paul Pogba (Juventus)

Kamohelo Mokotjo (Feyenoord)

Zakaria Labyad (Psv)

Jonjo Shelvey (Liverpool)

Thiago Alcantara (Barcelona)

Sergi Roberto (Barcelona)

Granit Xhaha (Basilea)

Oriol Romeu (Chelsea)

Francis Coquelin (Arsenal)

Vyacheslav Churko (Shakthar)

Pajtim Kasami (Palermo)

Valon Berisha (Viking)

Claudio Mosca (Arsenal Sarandi)

Casemiro (San Paolo)

Koke (Atletico Madrid)

Enzo Reale (Lione)

Markus Henriksen (Rosenborg)

Jose Campana (Sevilla)

Andrea Bertolacci (Roma)

Andrea Poli (Inter)

Marco Verratti (Pescara)

Milan Badelj (Dinamo Zagabria)

Bruno Zuculini (Racing)

Edu Ramos (Villareal)

Leroy Fer (Twente)

Vadis Odjidja (Club Bruges)

Kevin (Zaragoza)

Necip Uysal (Besiktas)

Nampalys Mendy (Monaco)

David Alaba (Bayern Monaco)

Denys Garmash (Dinamo Kyiv)

Ivan Rakitic (Sevilla)

Raphael Holzhauser (Stoccarda)

Siem de Jong (Ajax)

Mats Rits (Ajax)

Boquita (Corinthias)

Axel Witsel (Benfica)

Steven Defour (Standard Liegi)

Dennis Praet (Anderlecht)

Bernardo (Santos)

Fran Merida (Atletico Madrid)

Nicolas Nkoulou (Marsiglia)

Savvas Gentsoglou (Sampdoria)

Andre Ayew (OM)

Moussa Sissoko (Toulose)

Javi Martinez (Atletico Bilbao)

Jack Rodwell (Everton)

Albin Ekdal (Juventus)

Fabio Sciacca (Catania)

Federico Casarini (Bologna)

Yann M’Vila (Rennais)

Weillington (San Paolo)

Christian Eriksen (Ajax)

Vitaliy Vitsenets (Shakthar)

Radosav Petrovic (Blackburn)

Daniel Kofi Agyel (Fiorentina)

Lukman Haruna (Dinamo Kiev)

Alejandro Chumacero (The Strongest)

Jacopo Sala (Amburgo)

Jan Moravek (Augsburg)

Mauricio Pereyra (Lanus)

Samba Sow (Lens)

 

Trequartisti:

 

Mario Gotze (Borussia)

Gianni Fetfatzidis (Olympiacos)

Kiko Femenia (Barcelona)

Serdar Gurler (Sochaux)

Antoine Griezmann (Real Sociedad)

Gaston Ramirez (Bologna)

Luis Trujillo (Juan Aurich)

Gokhan Tore (Amburgo)

Darko Lazovic (Stella Rossa)

Lucas Ocampos (River Plate)

Frederic Bulot (Caen)

Maxime Lestienne (Club Bruges)

Marko Marin (Chelsea)

Yassine el Ghanassy (Gent)

Marco Reus (Borussia Dortmund)

Adam Hlousek (Norimberga)

Federico Carraro (Fiorentina)

Spas Delev (CSKA Sofia)

Chris Malonga (Monaco)

Mehdi Carcela (Anji)

Pablo Sarabia (Getafe)

Xherdan Shaqiri (Bayern Monaco)

Matej Vydra (Udinese)

Diego Perotti (Sevilla)

Lee Chung-Yong (Bolton)

Ryad Boudebouz (Sochaux)

Giuliano (Dnipro)

Giovani Dos Santos (Tottenham)

Roberto Pereyra (Udinese)

Gabriel Torje (Malaga)

Younes Belhanda (Montpellier)

Vladimir Weiss (Pescara)

Nam Tae-Hee (Valenciennes)

Junior Hoilett (Blackburn)

Alessandro Florenzi (Roma)

Sekou Oliseh (Cska Mosca)

Ozgur Cek (Fenerbahce)

Jordi Alba (Valencia)

Andre Shurrle (Leverkusen)

Isco (Malaga)

Nicolai Jorgensen (Kaiserslautern)

 

Attaccanti:

 

Georgi Milanov (Litex)

Jack Wilshere (Arsenal)

Georginio Wijnaldum (Psv)

James Rodriguez (Porto)

Lucas Moura (San Paolo)

Erik Lamela (Roma)

Gael Kakuta (Chelsea)

Stephan El Shaarawy (Milan)

Lorenzo Insigne (Napoli)

Kevin de Bruyne (Chelsea)

Jano (Spartak Mosca)

Dino Spehar (Dinamo)

Mehdi Abeid (Newcastle)

Kevin Osei (Marsiglia)

Coutinho (Inter)

Isco (Malaga)

Rafinha (Barcelona)

Roberto Firmino (Hoffenheim)

Oscar (Internacional)

Sergio Canales (Real Madrid)

Thorgan Hazard (Lens)

Clement Grenier (Lione)

Lucas Andersen (Aalborg)

Mateo Kovacic (Dinamo)

Filip Djuricic (Heerenveen)

Eden Hazard (Chelsea)

Frederic Bulot (Caen)

Jorge Correa (Velez)

Marco Van Ginkel (Vitesse)

Leandro Bacuna (Groningen)

Levan Kenia (Schalke 04)

Manuel Lanzini (River Plate)

Nicolas Lodeiro (Ajax)

Christian Eriksen (Ajax)

Adem Ljajic (Fiorentina)

Nacer Barazite (Monaco)

Ze Vitor (San Paolo)

Diego Suarez (Dinamo Kyev)

Mario Gotze (Borussia)

Alan Dzagoev (CSKA Mosca)

Javier Pastore (Psg)

Stevan Jovetic (Fiorentina)

Pablo Piatti (Valencia)

Douglas Costa (Shakthar)

Paulo Henrique (Santos)

Giuliano (Internacional)

Gylfi Sigurðsson (Swansea)

Bressan (BATE)

Shinji Kagawa (Manchester United)

Zvonko Pamic (Leverkusen)

Siem de Jong (Ajax)

 

Attaccanti:

 

Lazar Markovic (Partizan)

Fabio Borini (Roma)

Erick Torres (Chivas)

Nelson Oliveira (Benfica)

Jordan Ayew (Marsiglia)

Vincent Aboubakar (Valenciennes)

Alexandre Lacazette (Lione)

Emmanuel Mayuka (Young Boys)

Mbaye Niang (Caen)

Sammy Ameobi (Newcastle)

Federico Santander (Tolosa)

Manolo Gabbiadini (Atalanta)

Mattia Destro (Genoa)

Romelu Lukaku (Chelsea)

Vaclav Kadlec (Sparta Praga)

Pablo Mouche (Boca Juniors)

Willian Josè (San Paolo)

Boakye (Genoa)

Neymar (Santos)

Etien Velikonja (Gorica)

Juanmi (Malaga)

Luc Castaignos (Inter)

Francisco Alcacer (Valencia)

Maxime Kanunnikov (Zenith)

Fedor Smolov (Dinamo Mosca)

Chris Wood (West Brom)

John Guidetti (Man City)

Jurgen Locadia (PSV)

Song Heung-Min (Amburgo)

Apostolos Vellios (Everton)

Khouma Babacar (Fiorentina)

Alan (Salisburgo)

Lenny Nangis (Caen)

Sergio Araujo (Boca)

Yaya Sanogo (Auxerre)

Jonathan Cristaldo (Metalist)

Ben Sahar (Auxerre)

Iker Muniain (Athletic)

Abel Hernandez (Palermo)

Guido Marilungo (Atalanta)

Tomas Necid (CSKA Mosca)

Matias Defederico (Corinthias)

Ciro Immobile (Juventus)

Daniel Villalva (River Plate)

Ishak Belfodil (Lione)

Ante Vukusic (Hajduk)

Maicon (Fluminense)

Emmanuel Riviere (Saint-Etienne)

Nassim Ben Khalifa (Wolfsburg)

Milan Djuric (Parma)

Salomon Rondon (Malaga)

I giovani talenti Football Manager 2013 sono finiti, ovviamente il loro costo è molto variabile, possono costare dalle poche centinaia di euro, soprattutto per quei giocatori che provengono da campionati meno blasonati, fino a tanti milioni di euro, come possono valere El Shaarawy e Insigne.

Football Manager 2013 Juventus

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 17, 2012

Se siete tifosi della Juventus, oppure volete cimentarvi nella conquista del triplete con una squadra italiana di assoluto valore, non potete che provare l’esperienza di allenatore su Football Manager 2013 Juventus.

Andiamo ad analizzare per bene la rosa.

In porta con Buffon, Storari e Rubinho (Branescu potete mandarlo in prestito per maturare esperienza) siete praticamente apposto, non servono rinforzi per questo ruolo.

Per quanto riguarda la difesa, il dubbio riguarda essenzialmente sul modulo che volete adottare: se preferite la difesa a 3 allora non avete problemi, con Barzagli, Chiellini e Bonucci titolari e Caceres e Lucio come riserve, al limite potete prendere un difensore giovane come Capuano; se invece preferite la difesa a 4, potete utilizzare Lichtsteiner a destra con Caceres che può essere la sua riserva, Chiellini e Barzagli titolari, e il problema è però a sinistra, in quanto l’unico in quel ruolo è De Ceglie che può essere solo una riserva, vi consiglio di provare a prendere Criscito o Armero per completare il reparto.

Proseguiamo sull’analisi di Football Manager 2013 Juventus passando per il centrocampo, ovvero il reparto dove la Juve è probabilmente più completa: come per la difesa bisogna valutare il modulo che utilizzate, in quanto se giocate con soli 3 centrocampisti potete tranquillamente usare Pirlo, Marchisio e Vidal, con Asamoah e Pogba riserve, mentre se giocate con gli esterni allora potete utilizzare Isla come esterno destro (occhio che però dovete allenarlo per farlo diventare esterno destro naturale, in quanto lui nasce come terzino fluidificante) e a sinistra potete usare Asamoah e Giovinco (per loro vale lo stesso discorso di Isla); Giaccherini e Pepe possono essere due valide alternative sulla fascia, Padoin potete tranquillamente venderlo.

Il settore in cui dovete per forza fare almeno un acquisto è l’attacco: Quagliarella, Matri, Giovinco e Vucinic sono sicuramente dei buoni giocatori, ma se volete puntare al triplete vi serve una punta di caratura mondiale: Llorente potrebbe essere il colpo giusto, Cavani il sogno e Jovetic un ottimo giocatore che completerebbe il reparto. Bisogna però muoversi bene sul mercato per poter trovare i fondi per il top player.

Buona partita a tutti e buon Football Manager 2013 Juventus a tutti!

Football Manager 2013 ipad

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 17, 2012

Sports Interactive ha annunciato l’uscita di Football Manager 2013 ipad per natale; sarà inoltre disponibile per iphone e per dispositivi android con il nome di Football Manager 2013 Handheld.

L’applicazione sarà direttamente scaricabile dall’apple store. Il gioco prevede, come in ogni edizione di Football Manager, il cercare di raggiungere gli obiettivi prefissati dalla dirigenza attraverso il calciomercato, la gestione degli allenamenti e della tattica e infine di applicare tutto ciò che è stato fatto in precedenza nelle partite.

Football Manager 2013 ipad ha un database davvero enorme, con un numero di campionati giocabili davvero altissimo, sia di primo livello che campionati un po’ meno blasonati, con la possibilità di vedere le partite sia in 3d che in 2d.

 

Football Manager 2013 PSP

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 17, 2012

Come ogni anno, Sports Interactive ha fatto uscire Football Manager 2013 Handheld, ovvero la versione di Football Manager 2013 PSP.

Come nella versione per pc, anche in Football Manager 2013 PSP sarà presente la modalità classic, ovvero una modalità di gioco più semplificata, sia dal punto di vista degli allenamenti, sia riguardo la gestione della squadra e del calciomercato, in modo da poter finire una stagione in dieci ore, secondo quanto stimato da Miles Jacobson, direttore di Sports Interactive.

Un’altra modalità di gioco che è prevista anche nella versione per PSP e quella sfida, dove dovrete raggiungere determinati obiettivi con la vostra squadra utilizzando ad esempio solo giovani della primavera oppure ritrovarsi a dover condurre all’insperata salvezza un club che nel girone d’andata si ritrova in ultima posizione. Inizialmente potete trovare 5 sfide, che verranno poi piano piano incrementate tramite patch.

Confermata anche per quest’anno la modalità challenge, che prevede l’aggiunta di milioni di euro al proprio budget in caso di raggiungimento di determinati obiettivi e determinati risultati.

In questa nuova versione di Football Manager 2013, oltre ad un netto miglioramento della grafica delle partite, dell’interfaccia di gestione della propria squadra, reso ancora più semplice, e della gestione dei rapporti con la stampa viene anche messo a disposizione un direttore sportivo che potrà aiutare l’allenatore nella negoziazione dei contratti e nell’acquisto di nuovi giocatori.

Troverete Football Manager 2013 in vendita nei migliori negozi di elettronica e su negozi online come Amazon.

 

Football Manager 2013 iphone

Posted by AggartCommenti disabilitatinov 17, 2012

Football Manager 2013 iphone, ovvero la versione chiamata Football Manager 2013 Handheld uscirà intorno natale come annunciato dalla Sports Interactive, gli autori della serie di Football Manager.

Football Manager 2013 Handheld sarà disponibile sia per l’iphone, sia per android e dovrete, come sempre, portare la vostra squadra del cuore a soddisfare le richieste della dirigenza, che potrebbe voler dire fare il triplete nel caso vogliate diventare gli allenatori del Barcellona, oppure la salvezza qualora decideste di allenare il Pescara.

Non è ancora stato annunciato se anche in Football Manager 2013 iphone saranno presenti le modalità classic e sfide, ovvero le due novità per questo nuovo capitolo di Football Manager che hanno dato ancora un’ulteriore longevità ad un gioco che a longevità ha davvero pochi rivali, probabilmente nessuno tra i giochi manageriali sportivi.

Aspettiamo quindi una data precisa dalla Sports Interactive per l’uscita di Football Manager 2013 iphone, che sarà messo in vendita sull’apple store, ad un prezzo piuttosto competitivo, per cercare di contrastare la pirateria.

Novità Football Manager 2013

Posted by AggartCommenti disabilitatiset 06, 2012

Dopo l’annuncio di Miles Jacobson di Sports Interactive, possiamo svelarvi quali saranno le novità di Football Manager 2013:

- Aggiunta della modalità di gioco Classic Mode, adatta per chi non ha tanto tempo da dedicare a Football Manager 2013 ma che vuole in una decina di ore terminare una stagione; in questa modalità molti aspetti vengono gestiti direttamente dal proprio staff.

- Aggiunta della modalità di gioco Challenge, che prevede una serie di sfide nella quale l’utente si può cimentare: saranno sfide come salvare una squadra che a Natale si trova all’ultimo posto, oppure vincere con una squadra di soli ragazzi.

- Motore grafico 3d migliorato: tutto sarà più realistico, dai giocatori, agli stadi, ai movimenti fino alle riprese televisive, per avvicinarsi sempre di più agli standard degli altri giochi di calcio.

- Nuovi membri dello staff: saranno presenti un direttore sportivo e più allenatore in seconda e preparatori atletici per gestire ogni piccolo aspetto della gestione della propria squadra.

- Migliorata la gestione delle conferenze stampa, con più risposte utilizzabili e la possibilità di utilizzare un timbro di voce in base all’umore dell’allenatore.

- Migliorato il multiplayer, ora sarà più facile sfidare altri utenti in rete.

- Classifiche mondiali di tutti i giocatori di Football Manager 2013, che terranno conto di diverse statistiche, come livello di difficoltà e trofei vinti.

- Miglioramento della gestione degli allenamenti, con un’interfaccia più semplificata per combinare gli allenamenti standard e allenamenti personalizzati.

- Inserimento dei regimi fiscali per ogni paese, per rendere ancora più realistico la gestione finanziaria delle squadre. Ad esempio i club spagnoli che acquistano all’estero hanno una detassazione del 25% sui nuovi arrivi.

Annunciato Football Manager 2013

Posted by AggartCommenti disabilitatiset 06, 2012

Miles Jacobson, attraverso una conferenza stampa ha annunciato le novità che riguardano il nuovo capitolo di Football Manager 2013. Il gameplay sarà rivoluzionato grazie alle nuove migliorie che Sports Interactive ha intenzione di apportare al nuovo capitolo di Football Manager 2013.

La più importante novità riguarda l’introduzione di una classic mode, chiamata FMC, che permette agli allenatori con meno tempo a disposizione di gestire un minor numero di cose senza andare ad intaccare il piacere del gioco. Questa modalità di gioco, annuncia Jacobson, si rivolge a coloro che sono appassionati da ormai dieci anni al gioco ma che, hanno messo su famiglia e quindi hanno sempre meno tempo a disposizione per sfogarsi con Football Manager; alcuni stessi dipendenti della Sports Interactive avendo messo su famiglia si ritrovano nella stessa situazione, ecco come è uscita l’idea di questa modalità di gioco per Football Manager 2013.

Ovviamente tutto questo non andrà ad intaccare la classica modalità di gioco che contraddistingue la serie, infatti la classica modalità di gioco è sempre presente ed è stata ancora migliorata.

Un’altra modalità di gioco che è stata aggiunta è quella chiamata “Challenge”  che prevede la presenza di diversi scenari dove il giocatore dovrà riuscire tra mille difficoltà a cimentarsi e a raggiungere l’obiettivo prefissato dalla società. Questa modalità era già presente lo scorso anno in Football Manager 2012 Handheld, e, dopo il successo che ha avuto, Sports Interactive ha deciso di includerla nel nuovo capitolo di Football Manager 2013.

Qui di seguito potete seguire l’intera conferenza che ha tenuto Miles Jacobson per presentare Football Manager 2012.

http://www.youtube.com/watch?v=PRQiCNdSGSg&feature=youtu.be